Dettaglio Area di attività


ADA.13.01.08 (ex ADA.15.244.927) - Attività connesse alla normativa relativa all'Antiriciclaggio

ATTIVITÀ
RISULTATI ATTESI

Identificazione del cliente e del titolare effettivo

Valutazione di informazioni sullo scopo e sulla natura del rapporto continuativo o dell’operazione occasionale e della correlata relazione tra il cliente e l'esecutore, tra il cliente e il titolare effettivo

Controllo costante dell’operatività del cliente e della validità delle informazioni sulla titolarità effettiva di persone giuridiche e trust

Esecuzione degli obblighi di adeguata verifica

Astensione nell'instaurazione o prosecuzione del rapporto continuativo e dalle operazioni bancarie nei casi di impossibilità di adeguata verifica

RA1: Eseguire gli obblighi di adeguata verifica, valutando le informazioni acquisite sullo scopo della richiesta (rapporto continuativo o operazione occasionale) monitorando costantemente l’operatività, la validità e l'aggiornamento delle informazioni acquisite, astenendosi dalla prosecuzione del rapporto continuativo o dal compimento dell’operazione nei casi di impossibilità di adeguata verifica

Individuazione dell'operazione sospetta

Analisi delle evidenze estratte dai dati conservati sulla base degli indicatori e degli schemi di anomalia emanati dalla UIF

Segnalazione tempestiva delle operazioni sospette al legale rappresentante o ad altro soggetto delegato

RA2: Segnalare al legale rappresentante o ad altro soggetto delegato l'operazione sospetta, individuata attraverso l’analisi delle evidenze estratte dai dati conservati anche sulla base degli indicatori o schemi di anomalia emanati dalla UIF e dal comportamento del cliente

Registrazione e conservazione dei documenti, dei dati e delle informazioni utili a prevenire, individuare o accertare eventuali attivita' di riciclaggio o finanziamento del terrorismo

Trasmissione alla Unità di Informazione Finanziaria (UIF) della Banca d’Italia dei dati aggregati (S.AR.A.) e delle comunicazioni oggettive concernenti l'operatività della clientela

Gestione delle richieste pervenute dalla UIF

Valutazione di ciascuna operazione sospetta segnalata per l’eventuale inoltro della segnalazione alla UIF

RA3: Valutare le operazioni sospette segnalate per l’eventuale inoltro all'Unità di Informazione Finanziaria della Banca d’Italia (UIF) e gestire le richieste di approfondimento pervenute dalla stessa, avendo registrato conservato e trasmesso alla UIF i dati e le informazioni utili ad individuare o accertare eventuali attività di riciclaggio o finanziamento del terrorismo


Titolo
Esecuzione degli obblighi di adeguata verifica
Identificazione del cliente e del titolare effettivo
Valutazione di informazioni sullo scopo e sulla natura del rapporto continuativo o dell’operazione occasionale e della correlata relazione tra il cliente e l'esecutore, tra il cliente e il titolare effettivo
Controllo costante dell’operatività del cliente e della validità delle informazioni sulla titolarità effettiva di persone giuridiche e trust
Registrazione e conservazione dei documenti, dei dati e delle informazioni utili a prevenire, individuare o accertare eventuali attivita' di riciclaggio o finanziamento del terrorismo
Trasmissione alla Unità di Informazione Finanziaria (UIF) della Banca d’Italia dei dati aggregati (S.AR.A.) e delle comunicazioni oggettive concernenti l'operatività della clientela
Individuazione dell'operazione sospetta
Analisi delle evidenze estratte dai dati conservati sulla base degli indicatori e degli schemi di anomalia emanati dalla UIF
Astensione nell'instaurazione o prosecuzione del rapporto continuativo e dalle operazioni bancarie nei casi di impossibilità di adeguata verifica
Segnalazione tempestiva delle operazioni sospette al legale rappresentante o ad altro soggetto delegato
Gestione delle richieste pervenute dalla UIF
Valutazione di ciascuna operazione sospetta segnalata per l’eventuale inoltro della segnalazione alla UIF
Scheda di caso in aggiornamento


Codice Titolo
3.3.2.2.0 Tecnici del lavoro bancario

Codice Ateco Titolo Ateco
64.19.10 Intermediazione monetaria di istituti monetari diverse dalle Banche centrali